Scaldare lo spazio con i colori: workshop di Interior e Flower Design

Domenica 9 febbraio dalle h 14.30 ospiteremo il workshop di Interior e Flower Design condotto da Marta Ferri e Erica Brovelli. Con quest’ultima imparerete a fare una composizione floreale scoprendo alcuni segreti e come usare i fiori. Con Marta invece vedremo quali colori usare nei vari ambienti e perchè, i colori del 2020 presentati dal sistema NCS Color, perchè è importante utilizzare diversi tipi di illuminazione in uno stesso ambiente e alcuni esempi progettuali. Qui l’abbiamo intervistata a proposito del suo percorso professionale, del workshop e… dei colori.

Marta, raccontaci qualcosa di te, della tua formazione, del tuo percorso professionale e delle tue passioni.

Mi chiamo Marta e ho 38 anni. Detesto la banalità, le idee preconfezionate e il superfluo. La mia filosofia e il mio metodo si basano sull’interpretazione degli ambienti e la valorizzazione della loro anima partendo dalle abitudini, dai bisogni e dallo stile di chi li vivrà, perché uno spazio abitativo è come un vestito su misura, deve essere progettato e realizzato per chi lo dovrà vivere. Mi occupo di interior design e progettazione di interni da ormai molti anni: è una passione che mi accompagna dai tempi della scuola e che ha segnato anche il mio percorso formativo portandomi a laurearmi prima in Design degli interni e poi in Allestimento e Museografia per i Beni culturali, sempre al Politecnico di Milano. Per offrire un servizio efficiente ai miei clienti mi aggiorno di continuo sulle ultime tendenze e le novità del settore partecipando a corsi di formazione specifici e a workshop su competenze e argomenti anche molto particolari, come l’uso del colore negli spazi pubblici e privati e come diventare Home Stager.
Dal 2006 lavoro come progettista e arredatrice per il mobilificio Trapezio Arredi di Borgomanero.
 Nel corso degli anni ho anche collaborato con la società Square Garden Group di Milano per cui ho seguito progetti sullo sviluppo di case ecologiche, prefabbricate in carpenteria ‪metallica‬ e autonome dal punto di vista energetico e progetti di serre bioclimatiche in ferro e vetro. Mi sono inoltre occupata della gestione dello showroom, nel design district di Brera, dell’allestimento degli spazi espositivi, della progettazione di alcuni oggetti di arredo e della scelta dei prodotti in vendita, selezionati in Italia o all’estero.

Come si svolgerà il workshop di domenica e cosa sarà possibile imparare?

Il workshop è articolato in due momenti: uno dedicato al mondo dell’interior design e uno al mondo del flower design. Il mio obiettivo è quello di far conoscere alcuni aspetti legati alla progettazione di interni per vivere meglio nelle proprie case.
Sempre più spesso mi capita di essere contattata da persone che si sono appena trasferite in nuove case e mi dicono che non si sentono a proprio agio.
Cercano in me un aiuto per rendere più accogliente il proprio nido e solitamente queste case sono spoglie, bianche e molto asettiche. Io aiuto queste persone a “scaldare” gli spazi: un colore, dei tessuti, il giusto uso della luce o semplicemente un quadro possono trasformare lo spazio in cui viviamo.
Ecco perché ho deciso di strutturare la parte di workshop che mi compete in due parti: una di teoria dove andremo a conoscere le caratteristiche dei vari colori; quali sono i trend che ci aspettano per il 2020 presentati da NCS Color il sistema di colore cromatico che utilizzo nei miei progetti; perché è importante utilizzare diversi tipi di illuminazione in un ambiente con alcuni esempi progettuali. Nella seconda parte invece creeremo una moodboard progettuale dove verranno abbinati materiali, colori e oggetti che diventeranno la base e saranno di ispirazione al nostro prossimo progetto.
La parte di workshop conclusiva vedrà protagonista Erica, flower designer, che svelerà alcuni segreti sui fiori, sul loro utilizzo e accostamento cromatico, creando insieme ai partecipanti un’originale composizione.

Perchè la scelta dei colori è così importante per gli ambienti della propria casa? Che tipo di emozioni coinvolge?

Ogni colore stimola un’emozione: ci può mettere di buon umore, ci può rendere più ricettivi, ci può far stancare e anche ammalare. Ecco perchè è così importante scegliere il colore giusto per l’ambiente in cui si vive, si lavora, ci si riposa, etc.
La natura è ricca di colori: pensate a cosa provate nel fare una passeggiata nel verde. Quali sensazioni prova il vostro corpo? Oppure pensate di trovarvi in montagna in una bufera di neve. Siete sempre in mezzo alla natura ma la percezione che avete è una l’opposto dell’altra.

Qual è il tuo colore preferito e perchè?

Risposta impossibile da dare, non riesco a scegliere il mio colore preferito perché non ne ho solo uno! A seconda del periodo che sto vivendo può essere il giallo, il rosso, il verde… insomma come insegna il mio segno, l’Acquario, sono una persona creativa che ha sempre mille idee che le frullano per la testa e ogni idea ha il suo colore!

Perchè hai scelto Open come location?

Ho conosciuto Open grazie a un workshop sulla ceramica e ho pensato “finalmente ho trovato uno spazio che si sposa con la mia idea di workshop”. Gli oggetti di design, la struttura degli ambienti, i colori e la disponibilità degli addetti ai lavori mi hanno convinto a sceglierlo come location per questo appuntamento!

Menu