Instagram, un workshop sul ‘come’ e non sul ‘perchè’

Quali sono le principali caratteristiche che un account Instagram deve possedere per essere efficace? Con più di 11 milioni di utenti attivi ogni giorno in Italia, rendere riconoscibile la propria presenza è un passo imprescindibile per sfruttare al meglio le potenzialità della piattaforma.
Il 6 febbraio ospiteremo un workshop gratuito di due ore a cura di Francesco Mattucci, autore di “Instagram non è fotografia” di Dario Flaccovio Editore. Qui abbiamo fatto quattro chiacchiere con lui:

Francesco, raccontaci qualcosa di te, del tuo lavoro e delle tue passioni.
Modenese, 49 anni. Da sempre amante dell’immagine in tutte le sue forme ed espressioni e delle pratiche per generarle assieme alla varietà dei modi di incontrarle, di leggerle e di interpretarle. Co-founder di Garage Raw S.r.l. agenzia di content & digital marketing specializzata in creazione di strategie e contenuti visuali con un focus particolare su Instagram. Mi occupo di formazione e tengo con regolarità workshop presso la Bologna Business School, la Cooperativa giornalistica Primopiano Formazione e la 24Ore Business School tra le altre. Sono anche l’ideatore del progetto Instagram @Kitchensuspension che mi ha portato, negli anni, una discreta visibilità sia a livello nazionale che internazionale e per il quale ho ricevuto diversi riconoscimenti.

Come nasce il progetto di scrivere un libro su Instagram?

Come molte cose per caso. Ho sempre sostenuto che qualunque volume prodotto in ambito digitale fosse comunque ‘scritto sulla sabbia’, in una materia in veloce e continua evoluzione è difficile mantenere attuale una metodologia, una strategia, un sistema. Quando Dario Flaccovio mi ha proposto questo progetto ho deciso di accettare la sfida e, facendo tesoro delle tante domande che ricevo durante i miei workshop, cercare di progettare qualcosa di realmente utile in particolare per le persone che si approcciano a Instagram.

Quali opportunità di business offre come canale?

Per comprenderlo è sufficiente pensare che Instagram, in Italia, ha oggi 19 milioni di utenti attivi dei quali 11 quotidianamente. Immagini, video, stories, tutto contribuisce alla costruzione di una strategia di comunicazione organica per intercettare e proporsi a un pubblico ‘giovane’ che diversamente non si riuscirebbe a raggiungere. Il marketing su Instagram non è più qualcosa da considerare, è solo qualcosa da fare. La domanda da farsi nel 2020 non è più ‘perché’ bensì ‘come’ farlo per ottenere i risultati desiderati.

Cosa si potrà imparare durante il workshop con te?

Partendo dal titolo del mio libro ‘Instagram non è fotografia’ cercherò di impostare una ‘chiacchierata’ informale sulle opportunità che questo Social Network offre raccontandone numeri, storia, evoluzione e sviluppi futuri.

Perché hai scelto Open come location?

In accordi con il mio editore abbiamo scelto Open perché, a parte il saper soddisfare le esigenze di spazio e servizi per ogni tipo di occasione, ha sempre una proposta di eventi rilevante, curiosa e mai scontata.

Menu